ARBITRI EFFETTIVI
• Yo-Yo Intermittent Recovery Test Livello 1
• Sprint sui 40 metri


ASSISTENTI ARBITRALI
• Assistant Referee Intermittent Endurance Test (A.R.I.E.T.)
• Agility Test: 10-8-8-10
• 5 x 30 metri

 

YO-YO INTERMITTENT RECOVERY TEST LIVELLO 1
Lo Yo-Yo Intermittent Recovery Test Livello 1 fornisce un importante strumento per la determinazione dei livelli individuali di efficienza fisica: nel test le capacità fisiche sono valutate in una maniera semplice e veloce: due delimitatori sono posizionati ad una distanza di 20 metri l’uno dall’altro si posizionano gli Audio CD in un lettore e si può dare inizio al test. L’atleta corre come uno yo-yo avanti e indietro tra i delimitatori delle velocità che vengono fornite e controllate dal registratore. 
La velocità viene regolarmente incrementata e il test termina quando il soggetto non è più in grado di mantenere la velocità. Il risultato del test viene ad essere determinato dalla distanza percorsa durante il test.

Intermittent Recovery Test Lo Yo-yo Intermittent Recovery Test mette a fuoco la capacità di recuperare dopo un intenso esercizio tra ogni periodo di attività (5-15 secondi) c’è una pausa di 10 secondi. Il test si adatta particolarmente a quegli sport nei quali la capacità di effettuare esercizi intensi dopo periodi di breve recupero può essere decisiva per il risultato di una competizione.

:: AREA DOWNLOAD ::
 

 

ASSISTANT REFEREE INTERMITTENT ENDURANCE TEST | A.R.I.E.T. |
Il Test Navetta è un test ideato al fine di determinare la VAM (Velocità massima aerobica) dell’atleta.
Per poter effettuare il test è necessario disporre due coni ad una distanza di 20 metri e 12,5 m e possedere un’apposita registrazione per lo svolgimento della prova. La registrazione, contente i cosiddetti “beep”, è necessaria affinché la prova venga svolta in modo corretto, in quanto l’intervallo tra un beep ed il successivo deve essere accurato.
Questi avvisi sono infatti disposti, a seconda del livello, ad intervalli sempre decrescenti. Al momento dell’inizio della prova, ovvero al primo beep della registrazione, l’atleta dovrà iniziare a correre in avanti per 20 m e raggiungere il cono opposto entro il secondo avviso sonoro e ritornare al cono di partenza entro il suono del beep successivo, a questo punto ripartire con uno scivolamento laterale fino a 12.5 m e ritornare al cono di partenza e così via. Dopo ciascuna frazione si recupera per 5 secondi coprendo in questo tempo una distanza di 2,5 m + 2,5 m.
Il test termina nel momento in cui l’atleta non è più in grado di mantenere, per due volte consecutive, il ritmo dell’avvisatore acustico. Lo scopo del test sarà quindi quello di compiere il maggior numero di step.
 
:: AREA DOWNLOAD ::
 
AGILITY TEST | 10-8-8-10 |
L’Agility Test, più comunemente conosciuto come “10-8-8-10”, costituisce una prova atta alla valutazione dell’abilità dell’Assistente Arbitro nell’effettuare repentini cambi di senso impiegando percorrenze (distanze e percorso) e modalità di spostamento specifiche all’attività di gara.
Il test 10-8-8-10 valuta quindi una componente di una abilità più complessa quale l’agilità che implica, oltre al cambio di direzione o di velocità, anche una reazione ad uno stimolo esterno di varia natura.
Il test consiste nell’effettuare nel minor tempo possibile il percorso mostrato nella figura.
In pratica l’Assistente Arbitro posizionato in A dovrà sprintare sino a B mediante corsa avanti (10 m) e quindi una volta toccata con un piede la linea, spostarsi da B a C mediante scivolamento laterale (8 m). Una volta toccata la linea in C con un piede, l’Assistente Arbitro riguadagnerà la linea in B (8 m) sempre con spostamento laterale.
Toccata la linea in B con un piede, l’Assistente Arbitro sprinterà fino a A (10 m) per concludere la prova.
 
:: AREA DOWNLOAD ::
 
 
SPRINT | 5 X 30 METRI |
Il Test 5x30m è un test ideato per verificare l’Abilità di Ripetere Sprint (A.R.S.), che costituisce una peculiarità prestativa dell’Assistente Arbitro, per valutare l’efficienza nell’effettuare sprint massimali con ridotto tempo di recupero.
Per poter effettuare il test è necessario disporre due coni ad una distanza di 30 metri l’uno dall’altro ed effettuare 5 sprint massimali di 30 m. in linea.
Tra una prova e la successiva sono concessi 30″ di recupero attivo.
Nei 30″ di recupero si dovrà decelerare lo sprint (30 m) una volta superata la linea di arrivo e guadagnare la linea di partenza (entro ~25″) per lo sprint successivo. Questo camminando o correndo lentamente.
Ci si dovrà riposizionare sulla linea di partenza (senza superarla) con un piede avanti all’altro e attendere da fermo (~5″) il “VIA!” del Preparatore Atletico. E’ richiesto il massimo sforzo ad ogni sprint.
Lo scopo del test è quello di percorrere i 30 metri in un tempo limite stabilito e l’unico risultato del test è costituito dalla somma dei tempi dei 5 sprint.
 
:: AREA DOWNLOAD ::